Budapest, dove e cosa mangiare: i posti da non perdere

Budapest, dove e cosa mangiare: i posti da non perdere

Reduce da un mini ma intenso viaggio nella magnifica capitale dell’Ungheria, potrei parlarvi per ore delle bellezze della città. Qui, però, mi limiterò a darvi qualche dritta su dove e cosa mangiare a Budapest (spendendo poco, il che non guasta mai).

Se appartenete alla schiera di quelli che all’Estero cercano cibo italiano, passate oltre: quando mi trovo in viaggio, non posso fare a meno di assaggiare quanto di più tipico offra il posto, e la stessa cosa è accaduta in Ungheria.

Budapest, il cibo da strada da non perdere

Budapest dove e cosa mangiare: consigli e suggerimenti

A Budapest lo street food non manca di certo. Complici anche i mercatini di Natale che ho potuto visitare a dicembre, posso affermare con certezza che chiunque possa trovare qualcosa di proprio gradimento.

A farla da padrone, i langos. Cosa sono? Delle pizzette fritte da condire a piacere sul momento. Dove mangiarli? Io li ho gustati la prima volta da Drum Cafe Langosh & Gulash Bar, dove sono approdata a seguito di una espressa ricerca su Google (ovvero dove mangiare nel quartiere ebraico di Budapest) scegliendo panna acida e formaggio, uno dei condimenti più tipici.

In realtà la meta sarebbe dovuta essere il ristorante Getto Gulays (del quale avevo letto ottime recensioni), ma non avendo prenotato non abbiato trovato posto :/

La seconda volta, invece, ho mangiato i langos al Central Market Hall, il Mercato centrale della città – dove non potete non provarli – optando per qualcosa di più ricco. Sono certa che i langos possano mettere tutti d’accordo. Altro cibo da strada tipico è lo spiedone pancetta e formaggio che ho visto pullulare in ogni dove.

Altro locale economico di Budapest nel quale mangiare carne – ottimo, almeno a detta dei miei amici che l’hanno ordinato, è il loro gulash – è il Belvárosi Lugas Restaurant. Alle spalle della Basilica di Santo Stefano, è un ristorante raccolto ed accogliente – consigliatoci da un signore conosciuto alle Terme – che non ha deluso le nostre aspettative. Io ho preso una tipica zuppa di pesce, la straconsiglio.

Cosa mangiare a Budapest di vegetariano

 

Cosa mangiare a Budapest di vegetariano

Che è un po’ il quesito che io stessa mi sono posta (non perché sia vegetariana ma perché non mangio carne da più di un anno). Se pensate che le ricette dei piatti tipici ungheresi si riducano al solo gulash – che per chi non lo sapesse è una sorta di zuppa molto speziata a base di carne, patate e peperoni – vi sbagliate di grosso (senza contare il fatto che oramai diversi ristoranti ne propongano una versione vegetariana).

Tra i primi piatti ungheresi ci sono i nokedli – degli gnocchetti simili agli spatzle – che solitamente servono insieme al gulash ma che potete gustare anche senza, come ho fatto io chiedendo espressamente un condimento senza carne (me li hanno serviti insieme ad una salsa alla paprika).

Kurtoskalacs & Co.: i dolci tipici ungheresi

Ma veniamo alla mia parte preferita… Quando si parla di dolci tipici ungheresi a venire subito in mente è il famoso rotolo dolce. Dove mangiare i kurtoskalacs a Budapest? Non fatevi problemi, è facilmente reperibile sia presso uno dei tanti chioschetti per strada  – dove in realtà consiglio di mangiarlo, come ho fatto io – che in pasticceria. A questa categoria appartiene un locale supermegainstagrammabile nel quale non potete non fare una capatina sia per assaggiare i dessert – dai biscotti alle cheesecake (io ho preso quella agli Oreo, superlativa!) – che per farvi un obbligatorio selfie da postare sui social. A rendere tanto particolare il locale – che qualche metro più in là offre servizio ristorazione – è proprio l’atmosfera romantica e ovattata nella quale ci si ritrova immersi: sembra che il tempo, qui, si fermi.

In quanto alla colazione tipica ungherese, probabilmente non esiste o, meglio, non c’è un culto a riguardo. La mia è stata a base di kanelbulle, la famosa girella farcita con zucchero e cannella tipica dei paesi Nordeuropei (qui si chiama fahéjas csig).

La torta dobos e il krémes, un dolce cremoso con involcucro di pasta sfoglia ed una specie di panna cotta come farcia sono, infine, tra i dessert più popolari.

Bene, spero di esservi stata utile: se state organizzando un viaggio nella capitale ungherese e, come ho fatto io, passerete le settimane precedenti la partenza a studiare l’impensabile per non perdervi nulla, quelle che vi ho condiviso sono alcune piccole dritte su dove mangiare a Budapest per andare sul sicuro. Scrivetemi pure per qualsiasi consiglio o ulteriore dritta 😉