Can You Buy Valium In Australia Buy Valium 2Mg Valium Online Canada Purchase Valium Valium Online Next Day Delivery

Nutella home-made, che consolazione!

Rieccomi a postare una ricettina, in realtà con questa partecipo al meme della consolazione, a cui sono stata invitata dalla nostra Morettina, che in questi giorni, beata lei, dovrebbe essere in vacanza a Napoli, che invidia…
Ecco, il meme consiste nel postare un piatto che magari ci risolleva l’umore quando qualche brutto pensiero tarda a lasciare la nostra mente.
Vi confesso di essermi scervellata non poco per trovare il mio ed allora ho pensato: Quando sei giù, qual è il cibo che ti tira su ? La risposta è venuta da se: Il cioccolato. Ma non trattandosi di un piatto, non avrei potuto cucinarlo, così ho optato per una degna sostituta: la Nutella :P. Volete forse mettere in dubbio l’alto potere rincuorante di un cucchiaino grondante di nutella?
Anche questa sublime cremina non può essere definita un piatto, ma io ho deciso di prepararla lo stesso, e credo di non aver fatto male 😉 anche perchè ce l’avevo in mente da mesi :O
La ricetta l’ho spudoratamente rubata sul blog di Paoletta, premetto che sul web girano diverse ricette, ma io, dopo aver saputo che anche lei l’aveva preparata, ho subito scelto la sua. Paoletta è una garanzia, non c’è una, dico una sola ricetta sul suo blog o che comunque abbia consigliato a qualcuno che non sia riuscita perfettamente o che non sia stata collaudata dall’autrice.
Ecco perchè non ci ho pensato 2 volte nel cimentarmi, ed eccola quà:

NUTELLA
Elena Di Giovanni
200 gr di cioccolato fondente

160 ml di latte parz.scremato fresco

100 gr di nocciole tostate intere

150 gr di zucchero

90 ml di olio di semi

1 bustina di vanillina

Mettere nel tritatutto le nocciole e lo zucchero, ridurle in farina. Poi aggiungere il cioccolato a pezzi e tritare bene il tutto, così si amalgano i tre prodotti ridotti in polvere. Mettere in un tegame antiaderente a fuoco molto basso il latte e l’olio, aggiungere subito gli altri ingredienti amalgamando bene e mescolando di continuo. Cuocere a 50 gradi, non di piu’, per 5-6 minuti sempre mescolando bene. Invasare. Si conserva circa 15-20 giorni. Se in frigo di piu’.

Adesso sono curiosa di conoscere i piatti “consolatori” di
parole di burro e
una streghina in cucina

Ti è piaciuta la ricetta? Dai un voto da una a cinque stelle:
[Total: 0 Average: 0]