Baccalà con cipolle in bianco

Ho un debole per questo piatto. E’ uno dei cavalli di battaglia di mia madre, come questo, e rappresenta una delle poche ricette a base di baccalà che veramente riesca a mangiare con soddisfazione.

Il baccalà con cipolle in bianco, in questo caso realizzato con i cipollotti verdi che, quando riesca a reperire amo sostituire sempre alle prime, è un secondo piatto a base di pesce economico ma delizioso: non vi farà rimpiangere, insomma, pietanze ben più raffinate.

La ricetta è piuttosto semplice e non richiede ingredienti particolari. La qualità degli stessi, tuttavia, garantisce un ottimo risultato. Volendo regalare un gusto più deciso unite poco vino bianco dopo avere adagiato il baccalà all’interno del tegame, fatelo sfumare, quindi proseguite la cottura per il tempo indicato, con il coperchio. La preventiva infarinatura del pesce, invece, garantisce una consistenza quasi cremosa.

Varianti

Le varianti degne di nota sono quella che vuole il baccalà cotto con cipolle e latte, dal sapore delicato; il baccalà con cipolle in agrodolce, per gli amanti del genere, ed il baccalà con cipolle caramellate, un must. Volendo potrete unire a questa ricetta 3-4 patate, per ottenere un secondo completo ed appagante.

Un contorno da prendere in considerazione? Perchè non provare la cipollata siciliana?

Baccalà con cipolle in bianco
Author: Ro
Prep time:
Cook time:
Total time:
Serves: 4
Ingredients
  • 500 gr di baccalà ammollato, dissalato e deliscato
  • 5-6 cipollotti verdi o 3 cipolle dorate
  • olio extra vergine di oliva qb
  • farina bianca qb
  • sale e pepe
Instructions
  1. Pulire bene le cipolle ed affettarle sottilmente oppure effettuare la stessa operazione con i cipollotti affettando anche la parte verde. Metterle a stufare in un tegame capiente con olio e acqua, fino a quando risulteranno tenere.
  2. Adesso infarinare il baccalà, tagliato a pezzi, ed unirlo in padella. Farlo soffriggere qualche istante fino ad ottenere una crosticina dorata, quindi abbassare la fiamma e proseguire la cottura per una decina di minuti, unendo poca acqua, se necessario.
  3. Regolare di sale e pepe e servire ben caldo con un filo di olio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *