Cipollata siciliana in agrodolce

Cipollata siciliana in agrodolce

Conoscete la cipollata? Esistente in diverse versioni ed in numerose regioni italiane, specie del Centro-Sud, quella siciliana rappresenta un contorno sfizioso a base di cipolle in agrodolce, sapore che accomuna numerose preparazioni tipiche dell’isola (vedi caponata). Accompagna in maniera ideale secondi piatti a base di carne e pesce, in special modo il tonno. Nelle feste di paese, invece, rappresenta generalmente l’ingrediente principale, insieme alla salsiccia e/o la pancetta, di strabordanti e non troppo leggeri panini alla piastra (che √® poi anche l’intento che mi ha spinto, in seguito ad una voglia assurda di strafogarmi, per la serie “facciamocidelmale”, di prepararla ūüėõ ). Come per tutte le preparazioni in agrodolce consiglio di gustarla dopo un breve riposo o, ancor meglio, una volta completamente fredda.

 

Cipollata siciliana in agrodolce
 
Author:
Ingredienti
  • 1 kg di cipolle
  • ½ bicchiere di aceto rosso
  • acqua qb
  • 2 cucchiai di zucchero
  • olio extra vergine di oliva qb
  • sale
Preparazione
  1. Sbucciare le cipolle ed affettarle sottilmente, quindi trasferirle in una padella e coprirle per metà di acqua. Accendere la fiamma e una volta raggiunto il bollore unire l'aceto.
  2. Proseguire la cottura fino a completo assorbimento dell'acqua, quindi regolare di sale, unire l'olio di oliva ed infine lo zucchero.
  3. Fare rosolare per qualche minuto e spegnere la fiamma. Gustare da tiepida o, ancor meglio, da fredda.

 

Cipollata siciliana in agrodolce

Insalata di pesche, feta e lupini
Insalata di iceberg, zucchine & tofu