Cannoli siciliani

Buon sabato!
Il ponte giunge alla conclusione (per chi l’ha fatto s’intende, tra questi ci sono anch’io) e non posso lamentarmi, l’ho trascorso all’insegna del relax e mi sono anche dilettata in cucina, e te pareva:P
Uno dei prodotti di questo lungo weekend consiste in degli involucri di pasta fritta ripieni di un impasto a base di ricotta e zucchero, grazie ai quali la pasticceria siciliana è nota in tutto il mondo… Avete bisogno di altri indizi o avete capito di cosa sto parlando???;-)
Eh, si, si tratta dei cannoli!
Avendo un pò di tempo a disposizione mi sono dedicata alla loro preparazione, e non vi dico la soddisfazione:-) Certo, le scorze sarebbero dovute venire con molte più “bolle”, ma per essere la prima volta, non posso lamentarmi.
Spero vi piacciano;-)

Cannoli siciliani

Per le scorze

200 gr di farina
20 gr di strutto
30 gr di zucchero
2 cucchiai di marsala
1 cucchiaino di cacao amaro (facoltativo)
Un pizzico di sale

Per il ripieno

800 gr di ricotta fresca di pecora
200 gr di scaglie di cioccolato fondente
300-400 gr di zucchero (dipende dai gusti)

100 gr di zucchero a velo (meglio se preparato in casa)

100 gr di granella di pistacchio
scorzette d’arancia, ciliegie candite e gocce di cioccolato a piacere

Impastare la farina setacciata con lo zucchero, il marsala, il cacao (se lo si usa), un pizzico di sale e lo strutto fino ad ottenere una pasta compatta che ridotta a palla lasceremo riposare in frigo coperta da pellicola per circa mezz’ora.
Stendere la pasta in una sfoglia sottile e ritagliare delle forme circolari del diametro di una decina di centimetri.
Avvolgere i dischi di pasta intorno a delle canne di alluminio, facendoli a derire bene soprattutto nella chiusura aiutandsi con un pò di albume. Friggerli in abbondante olio caldo. Lasciare raffreddare le scorze e sfilarle delicatamente dalle canne di alluminio.
Passare la ricotta al setaccio e metterla in una terrina. Aggiungere lo zucchero a velo e mescolare con un cucchiaio di legno amalgamand bene. Aggiungiamo i pezzetti di cioccolato e mescolare ancora.
Riempire le scorze con la ricotta solo al momento di servire, spolverizzare con lo zucchero a velo e guarnire con pistacchi, ciliegie candite e scorzette d’arancia a piacere.

Le mie note:

L’impasto deve venire molto sodo (tipo quello delle chiacchere), non essendoci molti quidi, si fa fatica ad impastarlo, io ho aggiunto ancora del marsala, inoltre per agevolarmi il lavoro ho steso l’impasto con la macchina per la pasta (quella per fare le lasagne per intenderci).
Comunque preciso che NON deve risultare morbido.

48 commenti su “Cannoli siciliani”

  1. Che bontà! I miei dolci preferiti! Ma le cannette di alluminio per dare la forma alla pasta dove si trovano? Io non le trovo 🙁

  2. Ciao rob! mamma mia, nn potevi fare cosa più buona, in questa domenica di disperazione e di studio 🙂

    Proprio brava, mi copio la ricettuzza 🙂

    Buona domenica

  3. Sai che ti direbbero da queste parti? Robbbbbbb (la ‘b’ qui ha molto peso dal punto di vista fonetico)…si’ chella che si’!!! No intiendo? Grande, grande, grande Rob!!!!

  4. GrazieGrazieGrazie!!!!I cannoli sono il mio dolce preferito, quando andavo in Sicilia dovevo fare uno sforzo disumano per non ingurgitarne quantità smodate. Proverò a farli sicuramente.
    Besos e buona domenica
    Fra

  5. Adoro i cannoli siciliani e la mia collega siciliana la prossima settimana viene giù in ferie e al suo rientro mi ha promesso che me ne porterà un vassoi!!! Non vedo l’ora!!!! ottima la tua ricetta

  6. che buoni!!!
    anche io li faCEVO spesso, ma ora evito perchè potrei divorarne no so quanti…
    vedendo questi mi è venuta una voglia …
    ho avuto la fortuna di mangiarli in sicilia ( ne ho preso una che pesava mezzo chilo 😉 ) e il loro sapore non si può dimenticare…

  7. Complimenti per queste meraviglie anche se riguardo al sapore bisogna che li provi quindi attendo la consegna ;-)…….ah se dovessero essere terminati sono paziente quindi attendo che tu li rifaccia, un abbraccio

  8. Cannoli meravigliosi!!!

    Io sono tra qualli che è rimasto senza ponte!! :-))

    Un abbraccio, buona notte!! 😉

  9. Buongiorno a tutti!
    Il ponte (per chi l’ha fatto, quindi Andrea, questa domanda non è per te) come è andato?
    Spero vi siate rilassati e divertiti.
    Grazie 1000 a tutti perchè avete sempre delle parole meravigliose per me.
    Laura io le ho comprate in un negozio di casalinghi se non ricordo male, se dovessi ritrovarle te le prendo:-)
    Mirtilla aspetto di vedere i tuoi allora:-)
    Buon inizio settimana a tutti:-)

  10. I cannoli meravigliosi, dico da tanto che li devo fare e poi rimando io ieri ho fatto i babà però ancora la ricetta non mi soddisfa completamente

  11. sto letteralmente per svenire! ho assolutamente intenzione di provarci, vado matta per i cannoli ma sopratutto per i pistacchi! che favola! bravissima, complimenti!

  12. Grazie anche a voi ragazze:-) sarà che sono una perfezionista, ecco perchè non sono soddisfatta al 100% della forma, ma il sapore….WOW

  13. quanto sono buoni i cannoli…mi hai fatto ricordare di una piccola pasticceria che è a Pescara, gestita da un siciliano: un pezzo di Sicilia in Abruzzo..un periodo andavamo spesso e passavamo i pomeriggi mangiando cannoli e ascoltando racconti sulla cucina siciliana: i ritmi lenti, i nomi(perché i nomi sono fondamentali!)i colori, i sapori…che buoni..brava..ci vuole un sacco di pazienza..un bacino. lety

  14. Ciao e buon inizio settimana! e che inizio te con dei cannoli siciliani!
    Devono essere una bontà! oggi metto tutto da parte (i dolci in particolar modo :-D) devo perdere 2kiletti ma dopo proverò….
    Bye Carla

  15. Ma grazie…faresti di me una fanciulla felice! 🙂 Comunque sabato faccio un salto all’outlet del casalingo, magari riesco a trovarli…

  16. Sono fantastici: io non avrei il coraggio di cimentarmi con le scorze dei mitici cannoli, mi sono sempre fermata solo alla farcia!
    Sei bravissima: complimenti

  17. Carissima i cannoli sono una perdizione per me ! quando torno in Italia me ne deve far fuori almeno un paio…dirai tu son pochi..si pero’ se ci aggiungi tutte le paste dolci che mangio… Sai una volta ho provato a farli anche io pero’ le scorze non mi erano venute belle come le tue. Davvero brava!
    Besos,
    daniela

  18. Ragazze grazie anche a voi, allora i cannoli non piacciono solo a me?;-)
    E dire che qualche anno fa non volevo neanche sentirla nominare la ricotta nei dolci:O
    Adesso la adoro!!!
    Laura, appena faccio un giretto li cerco, spero di trovarli:-)
    Buona giornata a tutti!

  19. camalyca-la mucca pazza

    Che nbei tempi quando potevo ancora mangiarli…
    Sembrano superottimi.
    Un abbraccio

  20. Elisa grazie 1000 cerco di impegnarmi con la digitale, ho scoperto che mi piace da matti fotografare;-)
    Camalyca, Sere un abbraccio:-)

  21. Ehi ma sei bravissima!!A parte le poche bolle sembrano buonissimii e poi anche le foto sono carinissime!!Inserita tra i miei link!!
    p.s. di dove sei?

  22. Non ho parole!! Sei stata bravissima!!! Questa ricetta me la conservo per il prossimo anniversario 😉 perché mio marito ne va ghiotto!!! Cat

  23. Mariluna, merci;-)
    Farfallina, ti aggiungo anch’io, provincia di Messina. Tu Catania, vero?
    Giu&Cat grazie, quidni il maritino dovrà aspettare un altro annetto;-)

  24. ma sono bellissimi, complimenti!!! ero sempre indecisa se complrare o meno i tubetti per farli…ma che voglia che mi viene a vederli!!

  25. oddio manco questi ho commentato :O sono un’amica degenere, perdonami!!

    quando farò i cannoli, quando mai si 😀 mannagg’ alla dieta, farò di sicuro i tuoi, stupendissimi e golosi!

  26. Thank you for the good writeup. It in fact was a amusement account it.
    Look advanced to more added agreeable from you! However,
    how could we communicate?

    Have a look at my web-site great article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *