Chirashi con salmone, la ricetta facile

Come vi ho detto di recente, la mia passione per la cucina giapponese è in continua crescita, e non perdo occasione per testare nuove ricette. Questa è stata la volta del chirashi. I frequentatori abituali dei ristoranti giapponesi sapranno già di cosa si tratti, agli altri dico che non è altro che sushi, letteralmente “sushi sparpagliato”, in una diversa forma.

Una ciotola di riso ricoperta di pesce crudo e tutto ciò di cui si abbia voglia. Nel mio caso salmone, avocado, uova di lompo e semi di sesamo. La base del chirashi non è però riso cotto semplicemente in bianco, bensì quello specifico, insaporito quindi con aceto di riso, zucchero e sale. Come si prepara il riso per il sushi lo abbiamo visto dettagliatamente quì. In questa sede mi limito a descrivere come ho proceduto per assemblare il piatto.

Vi ricordo come, accorgimento fondamentale per non correre alcun rischio relativo all’anisakis, sta nell’utilizzare pesce freschissimo congelato in freezer ad una temperatura di – 18 °C per almeno 96 ore.

Chirashi con salmone
Author: Ro
Ingredients
  • 300 gr di riso per sushi già pronto
  • 400 gr di salmone
  • 1 avocado
  • 1 vasetto di uova di lompo
  • 1 manciata di semi di sesamo
  • salsa di soia qb
  • wasabi qb
Instructions
  1. Dopo avere pulito il salmone eliminando pelle e lische, tagliarlo a strisce non troppo spesse. Sbucciare l’avocado e tagliare anche questo, ma a cubetti.
  2. Condire a piacere il riso già cotto con i semi di sesamo e mescolare bene.
  3. Adesso suddividerlo nelle ciotoline apposite e coprirlo con le fette di pesce e l’avocado in maniera ordinata, quindi decorare a piacere con le uova di lompo ed una spolverata di semi di sesamo precedentemente tostati in padella.
  4. Accompagnare il tutto con la salsa di soia ed il wasabi.

 

 

Che cosa si fa con una delle 8 confezioni di tofu comprate, ormai diverse settimane
Buondì, mercoledi sotto la pioggia questo, ma già il sole fa capolino, speriamo bene ^_^
Dopo averne sentito parlare e riparlare vi lascio immaginare che voglia mi era venuta, soprattutto
Una delle mie ultime passioni? La cucina giapponese. Nonostante mi sia dedicata negli ultimi tempi
Continuando a stare leggeri (ogni tanto fa anche bene:P), concludo la settimana postando questo piatto,
Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *