Pomodori col riso per salutare l’estate

Ok, prima che sia troppo tardi, ma forse già lo è, pubblico questi pomodori ripieni di riso.
Diciamo che colgo l’occasione per salutare l’estate che ci ha lasciato da un paio di giorni. Magari vi è rimasto qualche pomodoro da riempire;-)La ricetta l’aveva postata qualche tempo fa Paoletta. Appena visti ricordo di aver pensato che DOVEVO provarli anch’io ed infatti la domenica successiva erano già sulla mia tavola. Li ho trovati perfetti per i miei gusti, niente di artefatto, sapori semplici che si fondono insieme creando un gusto unico. Si capisce quanto mi siano piaciuti, vero?
Come al solito riporto la ricetta anche quì per comodità;-)
Ho omesso la mentuccia perchè io non l’ho utilizzata .

Pomodori col riso alla Romana

Cominciamo col dire che ci vogliono pomodori belli grossi e rossi, ma sodi. Per prima cosa, si toglie la calotta superiore e si svuota il pomodoro dalla polpa, che tagliata a pezzi grossolani, si mette in una ciotola.Si aggiungono alcune foglie di basilico, uno o due spicchi d’aglio e del prezzemolo.Questi sono gli “odori”, come si dice a Roma, richiesti dalla ricetta originale. Ma si può usare origano o maggiorana, vi assicuro però, che il risultato migliore si ottiene con il basilico che sprigiona per tutta la casa un profumo d’estate.Mettere anche olio EVO e sale qb.Si passa tutto col mixer, e si aggiunge un bel pugno di riso (io uso l’arborio) per pomodoro, 2 cucchiai se i pomodori non sono grossi, e si lascia riposare circa un’ora perchè gli ingredienti si insaporiscano e perchè il riso, dopo la cottura, non deve risultare molto al dente.Ma se si preferisce un riso non molto sfatto, potete saltare il riposo.Si riempiono i pomodori svuotati, e, una volta riempiti si richiudono con le calotte… e se avanza un poco di sughino, si versa sui pomodori e le patate.A Roma i pomodori con il riso non si possono separare dalle patate, è un piatto unico. Quindi, sbucciare e tagliare a spicchi grossi delle patate condirle con sale e olio. La ricetta sarebbe senza, io invece aggiungo anche un pizzico di rosmarino. Non molto, si deve sentire appena.Una volta mescolate bene, adagiarle nella teglia, insieme ai pomodori ripieni di riso.Infornare la teglia a 220-230°. Il calore, deve essere abbastanza forte, da far evaporare tutto il liquido dei pomodori, ne tirano fuori un bel po’.Il piatto è pronto, quando risulta ben asciutto, le patate ben cotte.

Ringrazio ancora TUTTE/I quelli che mi hanno attribuito dei premi ma allo stesso tempo mi scuso perchè, ormai da un pò di tempo non riesco a pubblicarli.

Se amate quelli salati, non potete perdere la ricetta degli arancini dolci al cioccolato (fondente).
Se amate i primi piatti a base di pesce, la ricetta del risotto zucchine e
Riuscire nella coltivazione, in Sicilia, di uno zafferano di alta qualità che nulla abbia da
Come vi ho detto di recente, la mia passione per la cucina giapponese è in
Una delle mie ultime passioni? La cucina giapponese. Nonostante mi sia dedicata negli ultimi tempi
Condividi:

39 commenti su “Pomodori col riso per salutare l’estate”

  1. Mi sa che sono l’unica a non averli ancora fatti!!! Ormai si va alla prossima estate 🙁

  2. essenza di vaniglia

    delizioso saluto all’estate!
    molto bella la presentazione del piatto!
    buona giornata! a presto!

  3. Buoni,mi piacciono molto, anche i pomodori dolci tra poco ci abbandoneranno, approfittiamo ancora per pochissimi giorni…buona giornata ^__^

  4. scusa, tu! ma che aspetti a mandarmi la mail?

    ti devo dire una cosa: i pomodori con il riso mi piacciono poco..ma forse i tuoi li assaggerei, ma solo perchè sei tu eeeeh! Oggi è il giorno di strapasticciamenti in cucina, preparati al peggio eheh!

    e MANDAMI LA MAIL, UFFA!

  5. Io li devo ancora provare…considerando che qui le zucche arrivano il 30 ottobre direi che di pomodori se ne trovano ancora tantissimi per cui sono ancora in tempo 🙂

    Ciaooo,
    Aiuolik

  6. L'Antro dell'Alchimista

    Squisiti!!!! pensa che alla fine quest’anno non li ho più fatti … peccatto …

  7. Ultimi pezzi d’estate….ehhehe super minestre zuppe etc..a me piace cambiare, ma un pomodoro me lo mangerei proprio volentieri!

  8. Ma ciao carissima!!! E’ già la seconda volta che li vedo questi pomodori… prima da Arietta e poi da te. Devo decidermi a provarli perchè sono sicura che mi piaceranno!
    Poi io amo il profumo del basilico… e vogliamo parlare delle patate al forno? Ricetta fantastica, complimenti!
    Un abbraccio!!!

  9. Anch’io ho il tuo stesso problema con i premi: non riesco a starci dietro… per trovare il tempo di “rigirarli” dovrei smetterla di postare ricette, sono davvero troppi, per quanto ti facciano piacere!

    Questi pomodori, oltre alla bontà, hanno anche il pregio della bellezza, fanno un figurone!

  10. ciao Sweet!!…
    mi sa che sono una delle pochissime che non ha mai fatto questi pomodori…ma non riesco a capire una cosa : il riso lo devo far bollire prima o lo “condisco” da crudo e cuoce in forno insieme ai pomodori?
    irene

  11. ciao ottimi pomodori tempo fa li ho fatti anche io in modo similare, e la pizza uhauuu!!!complimenti . Ti ho lasciato da me un premio amicizia , se anche non riesci a pubblicarlo non importa sappi che sul mio blog cè salutoni

  12. So che non hai tempo di esporli e di passarli… ma ti ho voluto ugualmente assegnare un premio, per ringraziarti dell’appoggio di questi giorni 🙂

  13. Ma sai che sto’ piatto mi gironzola intorno da un po’… e se avevo ancora dei dubbi, puff, svaniti, peccato mi sia decisa alquanto tardi però, sob sob!!!

  14. Ciao a tuttituttitutti, grazie di esser passati:-)

    Cosmo, certo fai pure, così avrai una scusa per tornare e soprattutto la scusa ce l’avrò io perchè sarai in debito con me:D

  15. Nel preparato io metto anche un paio di cucchiaiate di parmigiano e un filo d’olio….Ancora piu’ buoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *