Biancomangiare, la ricetta originale siciliana (con biscotti)

Biancomangiare, la ricetta originale siciliana (con biscotti)

In Sicilia, quando hai un litro di latte in scadenza è subito biancomangiare. Già, perché la ricetta originale siciliana del biancomangiare è la soluzione perfetta per evitare di buttarlo ed allo stesso tempo preparare uno dei dolci al cucchiaio più semplici ma golosi che ci siano.

Il biancomangiare siciliano altro non è che un budino di latte e rappresenta, per molti, il dolce dell’infanzia: chi non ricorda la propria nonna nell’intento di mescolare pazientemente il latte all’interno della pentola? Nel vasto panorama delle varianti del biancomangiare classico, è proprio la ricetta della nonna che mi regala sempre le più grandi soddisfazioni. Latte, amido, zucchero e una valanga di cannella (la adoro!) sono gli unici ingredienti previsti. Del resto si tratta di un dolce povero, da poter realizzare praticamente tutto l’anno ed in poche mosse.

La versione che trovate sotto è quella del biancomangiare con biscotti che, da piccola, evitavo come la peste in quanto, per me, sinonimo di liquore (le nonne hanno sempre una bottiglia di Vermouth da qualche parte in dispensa: nel mio caso, andava a finire dritto dritto dentro il dolce, sottoforma di bagna).

Se gli Oro Saiwa sono tra i più gettonati, potete optare per qualsiasi tipo abbiate in casa, purché si tratti di biscotti secchi, che tendono ad ammorbidirsi a contatto con il composto regalando una piacevole esperienza al primo assaggio.

Biancomangiare, la ricetta originale siciliana (con biscotti)

Le varianti della ricetta originale del biancomangiare

Tra le varianti del dolce siciliano c’è il biancomangiare al limone – che non rientra tra le mie preferenze in quanto non amante dell’aspro tipico dell’agrume nei dolci al latte – che si realizza unendo della scorza intera direttamente in pentola (in realtà, mia madre usa tagliarlo in due, infilzarne una metà con una forchetta e mescolare il latte fino a quando non si è addensato con tale improvvisato mestolo).

C’è poi il biancomangiare al latte di mandorla, quello modicano, che ho provato qualche tempo fa e che non ha bisogno di presentazioni. Il biancomangiare al cioccolato (di solito si realizza con il cacao) è la versione che più piace ai bambini, mentre quello al cocco rappresenta un dessert di ispirazione vagamente tropicale.

Ingredienti e dosi del biancomangiare siciliano

  • 1 lt di latte intero
  • 160-170 gr di zucchero
  • 100 gr di amido per dolci
  • cannella macinata qb
  • biscotti secchi qb

Preparazione del biancomangiare siciliano

  • Versate quasi tutto il latte – tenetene un bicchiere da parte – in una pentola. Mettetela su un fornello ed accendete la fiamma. Portate a bollore.
  • In una ciotola a parte, invece, mescolate l’amido di mais con lo zucchero per eliminare i grumi. Diluiteli aggiungendo gradatamente il latte tenuto da parte, fino ad ottenere un composto omogeneo e liscio.
  • Adesso aggiungete anche la cannella (nella quantità desiderata, se vi piace abbondate pure). Aggiungete questo composto al latte nella pentola e, sempre continuando a mescolare con un cucchiaio di legno, fate addensare.
  • Versate il composto sul fondo degli stampini prescelti, distribuite un biscotto (o più) in ognuno e coprite con quello rimasto fin quasi all’orlo.
  • Fate riposare il biancomangiare a temperatura ambiente, quindi trasferite in frigo per un paio di ore o, meglio, tutta la notte.

Altre ricette di dolci al cucchiaio

Quella delle fave fresche con buccia e mollica è la ricetta siciliana che voglio proporvi
Pronti per una imperdibile ricetta della pignolata siciliana? Tra tutti i dolci appartenenti a tale
Rieccomi con una nuova ricetta che, devo ammettere, mi ha particolarmente sorpreso, quella del biancomangiare
La pasta al forno con broccoli e scamorza è uno dei cavalli di battaglia di
Conoscete la cipollata? Esistente in diverse versioni ed in numerose regioni italiane, specie del Centro-Sud,
Condividi: