Dolcetti di mais con uvetta ed un aiuto per Lucky

Buon venerdi a tutti! Si vede che, nonostante il freddo, il maltempo, le quasi-alluvioni, i disagi causati dalle precipitazioni atmosferiche, la pioggia che incessamente ed ininterrottamente continua a cadere da giorni ormai, sono ugualmente contenta???:D
Eh si, primo perchè è venerdi ed il we è alle porte, secondo perchè lavorerò ancora per una settimana e poi mi si prospettano 15 giorni di assoluto relax e tre perchè ho intenzione domani di cominciare la mia produzione natalizia all’insegna di biscotti e dolcetti da regalare…e…e…quattro perchè, proprio in questo momento, mi sembra che si stia affacciando un raggio di sole.
Dimenticavo il 5!!! La prossima settimana arriva il mio fratellino con la sua ragazza che non vedo da settembre 🙁
Allora, ho ragione o no ad essere contenta?

 

In più ieri ho sfornato questi biscottini dal sapore rustico. Credo di non aver mai utilizzato la farina di mais per farne dei biscotti e questo tentativo mi ha piacevolmente sorpresa.
La ricetta l’ho trovata sulla rivista “In Tavola” di qualche hanno fa allegata ad un settimanale, io ho solamente omesso i canditi (perchè non mi piacciono) e i pinoli (perchè non li avevo in casa).La riporto così come l’ho eseguita io.

Biscotti di mais con uvetta

200 gr farina di mais
1/2 lt di latte
60 gr di zucchero
50 gr di burro
60 gr di uvetta
cannella
1 pizzico di sale.

Mettere l’uvetta a rinvenire in acqua tiepida. Nel frattempo riscaldare il latte con lo zucchero, il sale ed il burro. Quando si è tutto perfettamente sciolto versare a pioggia la farina, continuando a mescolare per evitare che si formino grumi. Far cuocere fino a che non raggiunge la consistenza di una polenta morbida. A questo punto togliere dal fuoco ed amalgamarvi l’uvetta.Versare su un piano da lavoro inumidito, livellare bene con un coltello. Dividere il composto in tante piccole porzioni uguali e con l’aiuto delle mani dar loro una forma ovale.
Disporre su una teglia ricoperta di carta da forno e cuocere in forno preriscaldato a 160 C° pr circa 25-30 min. Spolverare di zucchero a velo e servire.

Dimenticavo la cosa più importante. Sul blog della cara Lo ho appreso che c’è un cagnolino che avrebbe bisogno di una famiglia che lo accolga, altrimenti finirà in un canile:(
Che dite, la diamo una mano a Lucky?

Buon fine settimana a tutti!!!
Ti è piaciuta la ricetta? Dai un voto da una a cinque stelle:
[Total: 0 Average: 0]