Insalata di pollo con mais, germogli, cetrioli e radicchio

Dopo aver letto questo post mi sono subito incuriosita. Cuocere il pollo senza effettivamente cuocerlo?! E come succede di fronte alle cose che mi suscitano curiosità ho voluto subito provare questo insolito metodo di (non)cottura. In pratica si tratta di immergere il petto di pollo in acqua bollente e subito dopo averlo introdotto nella pentola utilizzata, spegnere la fiamma e lasciarlo lì 2-3 ore. Durante questo tempo il pollo cuocerà ugualmente

Devo proprio ammettere che quando Cosmo dice che “la vera difficoltà consiste proprio nell’ottenere un pollo tenero, anche da freddo, e non stopposo”, descrive esattamente il motivo per cui raramente ho preparato insalate di pollo.

Dal canto mio non posso che confermare le impressioni che ha avuto Antonella, otterrete una carne di pollo tenerissima. Allora? Vi fidate? Io ho scelto di condire la mia insalata con mais, germogli di soia, radicchio e cetrioli tritati. Il tutto irrorato con dell’aceto balsamico.

Insalata di pollo con mais, germogli, cetrioli e radicchio

600 g di petto di pollo (intero, non a fettine)
1 radice di zenzero
uno spicchio d’aglio
olio, sale e pepe
1 limone
1 scatoletta piccola di germogli di soia
1 scatoletta piccola di mais

1 cetriolo tritato
1 radicchio
aceto balsamico

Procedimento
Lavare il petto di pollo e privarlo dei filamenti. Mettete in una pentola uno spicchio d’aglio, la scorza del limone ed un pezzetto di zenzero, coprite con acqua.
Portate ad ebollizione l’acqua aromatizzata, introdurre il petto di pollo e spegnere subito il fuoco. Coprire e lasciar raffreddare per due o tre ore. A questo punto il pollo sarà perfettamente cotto e tenero. Tirarlo fuori dall’acqua, asciugarlo e tagliarlo a fettine sottili, o cubetti, come preferite. Mescolare il mais, i germogli di soia e il radicchio, e condire a piacere con aceto balsamico, sale e pepe.